Contest “sfiziosissimo”: tra i finalisti!!

image

Con mia grande soddisfazione mi ritrovo tra i finalisti del contest “Sfiziosissimo” di Saporie.com con la ricetta
“Saltimbocca di vitello senza glutine con prugne, uva e provolone” di cui avevo dato notizia qui

https://stellasenzaglutine.com/2014/10/28/saltimbocca-di-vitello-senza-glutine-con-prugne-uva-e-provolone/

Se volete sostenermi col vostro voto lo potete fare qui:

https://apps.facebook.com/saporiecontest/

Grazie!!

SenzaGlutine.Saporie.com

blog-saporie-Saltimbocca873x655

Inizia la mia avventura come Responsabile del nuovo blog di Saporie.com.

Il blog non poteva che chiamarsi SenzaGlutine.Saporie.com e mi porterà a sperimentare e realizzare nuove ricette e nuove preparazioni, sempre esclusivamente senza glutine.

Si tratta di uno spazio completamente dedicato al mondo delle preparazioni culinarie gluten free anche a cura di famosi Chef e sarà ricco non solo di ricette, ma anche di notizie ed eventi dedicati ai celiaci e a chi desidera informarsi sul mondo “senza glutine”.

Vi invito tutti a visitare il blog e a partecipare con i vostri preziosi consigli e commenti.
Sarò lieta di rispondere e di confrontarmi con tutti per far crescere la cultura ed il gusto di mangiare senza glutine!

SenzaGlutine.Saporie.com

Pasticcetto con mozzarella, melanzane fritte, cipolla rossa e pomodorini, senza glutine

image

Ho visto lo chef Diego Critelli preparare questo piatto e me ne sono innamorata.
Del piatto, naturalmente!
Ho pensato subito che sarebbe stato bello “sglutinarlo” e presentarlo al mio capitano.
Quando poi lo chef mi ha confidato che era un primo proposto nella sua “Trattoria Ai Porteghi” per la festa degli innamorati…beh….come potevo non farlo anch’io per il mio lui anche se il giorno di questa ricorrenza è passato da parecchio?
Mi sono complicata la vita cercando gli stampini che vengono usati per la realizzazione del piatto, ma non li ho trovati: tutti troppo grandi o troppo piccoli!
Non posso rinunciare per così poco, mi arrangio con i contenitori che si vedono nelle foto, quelli che uso per il creme caramel.
Per lo chef sformarli è stato più semplice ma me la sono cavata bene anch’io, non ne ho rotto nemmeno uno! (erano 6).
Di foto ne ho fatte parecchie ma poche sono uscite indenni dal mio giudizio: forse ero molto presa dal realizzare al meglio il mio pasticcetto e non ho dedicato troppo tempo ai controlli delle fotografie per cui, se serve (e lo consiglio perché c’è anche un video) si può fare un salto in un’altra bellissima cucina

Saporie.com: 
Pasticcetto con mozzarella di bufala, melanzane fritte, cipolla rossa e pomodorini

Grazie Diego, alla prossima….

DIFFICOLTÀ: media

INTOLLERANZE:
senza glutine, senza frutta secca, senza crostacei

INGREDIENTI RICETTA:

pasta fresca (lasagne senza glutine)**
1 melanzana
cipolla rossa
mozzarella
pomodorini (ho usato i Pachino, molto saporiti)
basilico
farina di riso senza glutine (vedere prontuario AIC Associazione Italiana Celiaci)
olio di arachide per friggere le melanzane
olio extravergine di oliva
sale

**Per la pasta fresca
https://stellasenzaglutine.com/2013/04/18/facciamo-le-tagliatelle-senza-glutine/

PROCEDIMENTO RICETTA:

Fare l’impasto per la pasta fresca, tirare la sfoglia sottile e tagliare le lasagne.
Con la sfogliatrice del Kenwood sono arrivata allo spessore n.8 (9 è il massimo).

Pelare la melanzana, tagliarla a fette, infarinarla con la farina di riso e friggerla in olio caldo.
Una volta cotta metterla su un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

Fare appassire in padella, con un filo d’olio evo, i pomodorini e la cipolla precedentemente tagliata. Salare e cuocere per una decina di minuti.

Scottare la pasta in acqua bollente salata per un paio di minuti.

Scolarla, passarla in un recipiente con acqua fredda e successivamente su un panno carta e asciugare.

Ungere con un filo di olio evo l’interno degli stampini. Questo vale per i miei, se si adoperano quelli in alluminio usa e getta non è necessario.

Nel primo stampino: mettere poca cipolla e un paio di pomodorini (i miei sono particolarmente piccoli) e successivamente la pasta. All’interno mettere una fetta di melanzana tagliata a cubetti, la cipolla, qualche pomodorino, qualche dadino di mozzarella, una foglia di basilico e, per ultimo, una fetta intera di melanzana.
Chiudere il tortino e avvolgerlo in carta stagnola.

Nel secondo stampino: mettere la pasta e riempire con gli stessi ingredienti del primo:
la fetta di melanzana a cubetti, la cipolla, qualche pomodorino, qualche dadino di mozzarella, una foglia di basilico e terminare con una fetta intera di melanzana.
Chiudere stringendo bene la pasta.
Questo tortino risulterà croccante mentre il primo morbido.
Passare in forno caldo a 180 gradi per 15 minuti.

Impiattare e guarnire con erba cipollina fresca.
Semplicemente favolosi!

Una piccola considerazione personale: questi tortini mi ricordano yin-yang…morbido-croccante…donna-uomo e si compensano.
Li trovo adattissimi per la festa degli innamorati …cioè sempre.
Provare!

Filetto di maialino laccato al miele di eucalipto, naturalmente senza glutine

image

Ho sentito il profumo di questa ricetta! E come? Assistendo alla sua esecuzione.
Quel giorno nella bellissima “location” dove nel maggio scorso si è tenuto il “corso di cucina senza glutine”

https://stellasenzaglutine.com/2013/05/12/corso-di-cucina-il-giorno-dopo/

si registravano delle videoricette, ai fornelli c’era lo chef Fabrizio Barontini e…. mi trovavo a passare da quelle parti…
Si dà il caso che il regista sia mio fratellino e così ho libero accesso al “set” e quale migliore occasione per vedere all’opera dei veri professionisti e magari carpire qualche segreto della loro cucina?
Questa ricetta mi è piaciuta per la sua semplicità, per il profumo invitante e soprattutto per i commenti dei cameraman che hanno avuto il privilegio di sentirne anche il gusto.
Avrei potuto assaggiare anch’io ma…in certe occasioni la mia timidezza ha il sopravvento e poi non volevo togliere niente ai ragazzi…
Ho notato con piacere che al termine di ogni ricetta niente va buttato, anzi, tutto sparisce in un batter d’occhio!
Bene, questa è la ricetta che vado ad interpretare

Saporie.com:
Filetto di maialino laccato al miele di eucalipto Alce Nero con radicchio trevigiano

e devo dire che anche la mia cucina è invasa dagli stessi aromi.
La laccatura con il miele di eucalipto non solo rende lucido il filetto ma, oltre al profumo, molto gradevole il sapore. Il radicchio è un accompagnamento perfetto.

DIFFICOLTÀ: facile

INTOLLERANZE:
senza glutine, senza uova, senza frutta secca, senza latticini, senza crostacei

INGREDIENTI RICETTA:

1 filetto di maialino
2 radicchi rossi
miele di eucalipto
olio extravergine d’oliva
sale

PROCEDIMENTO RICETTA:

Pulire il filetto eliminando tutti i residui di grasso, salare da entrambi i lati e cuocere in una padella antiaderente con un filo d’olio per 10 minuti circa.

Ricoprire il filetto con miele di eucalipto e terminare la cottura in forno a 220 gradi per 15 minuti.

Nel frattempo tagliare il radicchio e rosolarlo nella padella utilizzata per cuocere il filetto.
A metà cottura (6/7 minuti circa) aggiungere un cucchiaio di miele di eucalipto e tenere in caldo.
Quando il filetto è pronto, tagliarlo a fette non troppo sottili: l’interno deve essere rosato, così la cottura può dirsi perfetta.
Accanto al filetto di maialino, disporre il radicchio caramellato e insaporire il tutto con il fondo di cottura.

Seguendo le indicazioni dello chef ho ottenuto un perfetto maialino laccato al miele di eucalipto!
Grazie ancora della bellissima opportunità di ….copiare le vostre ricette, chef!