La mia Pinza ovvero “Pinza della Befana”, con pere e cioccolato, senza glutine

image

La ricetta per eccellenza per festeggiare l’arrivo della Befana nella tradizione veneta è sicuramente la Pinza.
Pur non essendo veneta, la preparo ogni anno e, per non ripetermi, sempre con ingredienti diversi.
Quest’anno, volendo assecondare e dar credito agli apprezzamenti ironici di amici, parenti e conoscenti, mi sono identificata con la cara Vecchina e ho scelto gli ingredienti che più mi piacciono: farina di mais integrale, pere e cioccolato (binomio perfetto) e tanta vaniglia, la mia spezia preferita, per aromatizzare la “mia” pinza.
Questa sera dopo aver messo a punto la scopa, aver tolto dall’armadio scarpe e scialle e riempito il sacco di giochi e dolciumi, una maxi fetta di pinza per “carburare” prima di volare alla ricerca dei camini e delle tante calze appese dai bimbi.
Buona Befana a tutti, anche alle amiche che, come me, si stanno preparando: vi aspetto, finito il lavoro, dopo un meritato riposo, a ritemprarvi con la mia pinza!

DIFFICOLTÀ: facile

INTOLLERANZE:
senza glutine, senza uova, senza frutta secca, senza crostacei

INGREDIENTI RICETTA:

1 litro di latte intero
Un baccello di vaniglia
250 g di farina integrale di mais precotta**
60 g di olio di mais bio + poco per la tortiera
120 g di succo di agave
60 g di Mix per Dolci Nutri Free
10 g di lievito per dolci**
3 pere piccole
100 g di mirtilli rossi essiccati
200 g di cioccolato fondente 75%**
Un cucchiaino di vaniglia Bourbon in polvere
Zucchero a velo** (facoltativo)

** Prodotti a rischio per il celiaco: verificare in etichetta se prodotto idoneo, quindi con il claim “senza glutine”, oppure consultare il prontuario AIC Assoc. Italiana Celiachia

PROCEDIMENTO RICETTA:

Scaldare il latte con il baccello di vaniglia.
(Per un aroma più intenso, incidere il baccello, far bollire il latte e lasciar intiepidire senza togliere la vaniglia)

Prima che raggiunga l’ebollizione, togliere la vaniglia, versare la farina e cuocere come da istruzioni ma tenendo una polenta abbastanza morbida.
(Non gettare la bacca di vaniglia. Lavata, asciugata ed essiccata può essere riutilizzata ad esempio per aromatizzare lo zucchero a velo)

Togliere dal fuoco e aggiungere l’olio, il succo di agave, le pere tagliate a dadini e i mirtilli.
(Lavare le pere accuratamente con acqua e bicarbonato se non si toglie la buccia)

Aggiungere la farina mescolata con il lievito e per ultimo il cioccolato spezzettato con un coltello.
Amalgamare bene.

Ungere una tortiera di circa cm 27 e trasferirvi tutto il composto.

Livellare con un cucchiaio bagnato e cuocere con forno ventilato a 160 gradi per 50 minuti.

Lasciar raffreddare prima di sformare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...