Focaccia senza glutine lievitata con il kefir

image

Dopo il mio primo pane lievitato con il kefir:
http://stellasenzaglutine.com/2015/09/25/il-mio-primo-pane-senza-glutine-lievitato-con-il-kefir/
ho fatto questa focaccia, a dir poco strepitosa, aromatizzata con pochi ingredienti per gustare meglio il suo sapore.

Ps: sono solita dissalare i capperi e conservarli in un vasetto coperti con olio extravergine, sono comodi per tante preparazioni. Su questa focaccia, ad esempio, abbinati alle olive nere, ci stanno molto bene!

DIFFICOLTÀ: facile

INTOLLERANZE:
senza glutine, senza uova, senza frutta secca, senza crostacei

INGREDIENTI RICETTA:
600 g di Mix Farine per Pane e Focacce*
150 g di kefir (non separato dal siero)
1 cucchiaio di miele
20 g di olio extravergine di oliva + il necessario per lavoro
250 g di acqua tiepida
10 g di sale

Per farcire:
Una cipolla
Salvia e rosmarino
Olive nere e capperi dissalati sott’olio
Sale

http://stellasenzaglutine.com/2013/04/25/i-mix-di-farine-senza-glutine/

PROCEDIMENTO RICETTA:

Preparare il lievitino o starter:
In una ciotola mescolare 150 g di farina, il kefir e il miele; coprire con la pellicola e lasciar lievitare.
(dalle 10.30 alle 12.30 del giorno dopo).

Nella ciotola del robot mescolare: 450 g di farina, il lievitino, 20 g di olio, 250 g di acqua tiepida e fare qualche giro con il gancio.
Aggiungere il sale e impastare a velocità sostenuta per cinque minuti.

Ungere una ciotola e versarvi l’impasto.

Coprire con la pellicola oliata (l’impasto lievitando non si attaccherà) e mettere a lievitare in forno con la lucina accesa.
Per raddoppiare ci vorranno circa 5 ore.

Ungere una latta da forno, versarvi l’impasto lievitato e allargarlo aiutandosi con le dita unte o bagnate con acqua tiepida.

Farcire con rondelle di cipolla, salvia e rosmarino, olive nere denocciolate e capperi e terminare con una spolverata di sale e un filo di olio.

Mettere a riposare per 30-40 minuti poi cuocere in forno caldo a 200 gradi per circa 20 minuti.

Dal ricettario dell’Hotel Petrus: strudel di mele, ma senza glutine

image

Di ritorno dalla brevissima vacanza a Brunico, con il ricordo ancora vivo dello strudel dell’ Hotel Petrus*, non ho resistito alla tentazione di rifare questo dolce, tra i nostri preferiti.
Per fare questo “scrigno croccante con un ripieno morbido e profumato”, si può usare la pasta frolla, la pasta sfoglia ma quella originale è la pasta matta, che assicura un dolce più leggero.
Con questo tipo di pasta, seguendo i suggerimenti del ricettario dell’Hotel Petrus e con le buonissime mele superbiologiche del giardino del mio caro fratellone, ho fatto lo strudel, anzi due strudel: sapevo che uno sarebbe stato insufficiente per accontentare tutti.
Il mio strudel non è esattamente come quello del ricettario dell’Hotel Petrus: al posto di pere, zucchero e burro ho usato mele e pinoli, olio e miele.
Deve essere piaciuto anche il mio se….è sparito in men che non si dica!
Per preparare un solo strudel, dimezzare le dosi.

*Sempre dell’Hotel Petrus la ricetta della “Torta di carote”:
http://stellasenzaglutine.com/2015/09/18/senza-farina-senza-grassi-senza-glutine-deliziosa-torta-di-carote-petrus/

Ps: se si usano biscotti senza latte la ricetta è adatta anche per gli intolleranti ai latticini.
Io ho usato i Petit della Schär, che contengono latte.

DIFFICOLTÀ: facile

INTOLLERANZE:
senza glutine, senza crostacei

INGREDIENTI RICETTA:

Per la pasta:
300 g di farina senza glutine Pane e Pizza Granozero Molino Pasini
120 ml di acqua tiepida
1 uovo
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
Un cucchiaino di aceto di vino
Un pizzico di sale

Per il ripieno:
900 g di mele pulite
Una manciata di pinoli
Cannella in polvere**
La buccia grattugiata di un limone
Vaniglia in polvere**
100 g di biscotti secchi**

Due cucchiai di miele
Zucchero a velo**

** Prodotti a rischio per il celiaco: verificare in etichetta se prodotto idoneo, quindi con il claim “senza glutine”, oppure consultare il prontuario AIC Assoc. Italiana Celiachia

PROCEDIMENTO RICETTA:

Preparare la pasta:
In una zuppiera versare farina, acqua, uovo, olio, un pizzico di sale e l’aceto e lavorare con le mani fino ad ottenere un impasto ben liscio.

Spennellare la pasta con l’olio e lasciarla riposare, avvolta dalla pellicola, per trenta minuti.

Dividere la pasta in due parti e spianare su un foglio di carta da forno con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia sottile.

Spargere la pasta con i biscotti ridotti in briciole.

In una zuppiera mettere le mele sbucciate e fatte a fettine, profumarle con la cannella, la vaniglia e la scorza del limone grattugiata.
Mescolare bene e adagiare il composto ottenuto uniformemente sulla sfoglia.

Distribuire i pinoli su tutto il ripieno.

Aiutandosi con la carta arrotolare lo strudel, metterlo su una teglia rivestita di carta da forno e spennellare la superficie con il miele scaldato leggermente per renderlo più fluido.

Cuocere a 190 gradi, forno ventilato, per circa 30 minuti.
Lasciar raffreddare e cospargere di zucchero a velo.

Se gustato tiepido è ancor più buono!